– PASSEGGIATE DI ERBORIZZAZIONE: se vuoi usare le piante il primo passo è dar loro il nome giusto!

Durante le escursioni si studiano le caratteristiche distintive morfologiche e strutturali delle varie specie, generi e famiglie botaniche, elaborando metodi semplici, efficaci e sicuri per identificare le piante ed evitare di confonderle con quelle che io chiamo “false friends”, ossia piante tossiche molto simili a quelle commestibili più comuni.

Si apprenderà come utilizzare in modo corretto tutti e cinque i sensi per riconoscere la flora spontanea, scoprendo vari trucchi utili ed imparando a valutare fattori come l’habitat di crescita, il portamento, le senzazioni tattili e gli odori.

– CORSI FORMATIVI TEORICO/PRATICI: il segreto per riconoscere le piante è sapere cosa osservare!

I corsi sono sia di tipo residenziale, quando si sviluppano in più giornate, sia di tipo intensivo di un solo giorno. Sono previste lezioni in aula di introduzione agli elementi basilari della botanica generale e sistematica, come la struttura del fiore, del frutto, della foglia e del fusto, la classificazione tassonomica, l’analisi dei caratteri distintivi delle famiglie botaniche più importanti. Alle lezioni teoriche seguono sempre quelle pratiche sul campo dove si applicano e si verificano gli argomenti appresi precedentemente in aula.

Sono previsti corsi avanzati di II livello rivolti a chi ha già partecipato ai corsi di I livello o a chi ha già un’adeguata preparazione.

Si organizzano corsi di foraging e fitoalimurgia per approfondire lo studio e la conoscenza delle piante spontanee mangerecce, delle loro proprietà organolettiche e nutrizionali, delle modalità e delle regole di raccolta, analizzando i concetti di commestibilità e tossicità.

– LABORATORI: siamo stati raccoglitori per 290.000 anni, il 96,7% della nostra storia!

Con il laboratorio di cucina si impara a pulire, trasformare ed abbinare le erbe selvatiche ad altri alimenti e bevande creando piatti originali, gustosi, genuini e nutrienti.

Laboratori didattici per bambini per far avvicinare in modo semplice, divertente e stimolante anche i più piccoli al mondo dei vegetali, con caccie al tesoro botaniche, erbari dimostrativi, percorsi sensoriali.

Attraverso lo studio delle piante bioindicatrici è possibile risalire alle caratteristiche ed alle condizioni del terreno preso in esame. Il laboratorio consiste nel censire tutte le specie presenti nell’area, valutare i fattori di copertura delle singole piante ed elaborare i dati raccolti utilizzando il metodo Ducerf.

– CONSULENZE: imparare un metodo è molto più utile che imparare semplici nozioni!

Si effettuano consulenze botaniche per aziende agricole, agruturismi e privati consistenti nel censimento della flora spontanea e nella valutazione, mediante l’osservazione delle piante bioindicatrici, delle caratteristiche chimico-fisiche del suolo, del suo stato di fertilità e della presenza di eventuali sostanze inquinanti.

– APERITIVI, PRANZI, CENE SELVATICHE: se vuoi mangiare cibo selvatico sapere che una pianta è commestibile non basta.

Hai voglia di organizzare a casa tua un pranzo o una cena speciale stupendo i tuoi ospiti con sapori che non hanno mai provato e con ingredienti che non troveranno mai in nessun supermercato? E’ possibile usando le foglie, i fiori, i frutti, le radici e i bulbi selvatici che raccolgo personalmente e trasformo elaborando ricette nuove e deliziose.